Il forlivese all’indomani dell’annuncio dal suo divorzio con la Ducati le regala l’ennesimo successo allo Spielberg davanti a Mir e Miller. In classifica è a -11 da Quartararo, solo 8° per problemi tecnici

Spielberg è sempre più territorio di Andrea Dovizioso. Terzo successo per il pilota forlivese al Red Bull Ring, secondo di fila dopo l’ottima vittoria dello scorso anno e soddisfazione massima per Dovi che è tornato sul gradino più alto del podio dopo un digiuno durato 11 gare: “Era importantissimo tornare a lottare per la vittoria e alla fine è arrivata. Grazie a tutta la squadra”.

All’indomani dell’annuncio del divorzio dal team di Borgo Panigale, il pilota Ducati ha mandato un chiaro messaggio agli altri in lizza per la vittoria finale: “Sono riuscito a gestire la gara, perché c’erano alcune curve in cui ero più veloce. Sono riuscito ad imporre il mio ritmo. Una sensazione strana per molte ragioni, anche per le due gare. Non è stato facile ripartire in gara 2 con tutta l’energia”.

Poi sull’incidente tra Zarco e Morbidelli, con la Yamaha dell’italiano sfrecciata a pochi centimetri da Rossi, ha commentato: “L’incidente è stato pazzesco, incredibile che nessuno si sia fatto male”.

“Avevo dei punti dove staccavo molto bene e questo ha fatto la differenza. Divorzio? Non stavo vivendo così male la situazione qui in Ducati, non è una decisione presa ieri ma avevo già metabolizzato e sono andato in pista concentrato sin dal primo turno” ha aggiunto Dovi.

Il forlivese ha poi mandato un chiaro messaggio alla Ducati: “C’è ancora da lavorare per potercela giocare”.

Arrivo in volata tra Mir e Miller che chiudono il podio dopo aver tenuto a lungo la ruota di Dovizioso, peccato per Alex Rins che si sarebbe sicuramente potuto giocare la vittoria ma avendo forzato troppo per stare al comando della gara ha perso l’anteriore finendo per cadere.

La classifica aggiornata del Mondiale MotoGP dopo l’Austria:

1 Fabio QUARTARARO 67

2 Andrea DOVIZIOSO 56

3 Maverick VINALES 48

4 Brad BINDER 41

5 Valentino ROSSI 38

6 Takaaki NAKAGAMI 37

7 Jack MILLER 36

8 Franco MORBIDELLI 31

9 Joan MIR 31

10 Johann ZARCO 28

11 Danilo PETRUCCI 20

12 Alex RINS 19

13 Pol ESPARGARO 19

14 Miguel OLIVEIRA 18

15 Alex MARQUEZ 16

16 Aleix ESPARGARO 11

17 Francesco BAGNAIA 9

18 Iker LECUONA 7

19 Tito RABAT 7

20 Bradley SMITH 7

21 Cal CRUTCHLOW 7

22 Michele PIRRO 4

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here